News

News Immobiliari

Come riconoscere le truffe negli annunci immobiliari

truffe immobiliari

Come riconoscere le truffe negli annunci immobiliari

Nessuno regala niente. Quindi, se state cercando casa e improvvisamente trovate quella dei vostri sogni con un prezzo ben al di sotto rispetto a quello di mercato, non abbassate la guardia. Probabilmente si tratta di una truffa!

I tentativi di truffa nel settore immobiliare non mancano mai, così come in altri settori. I malintenzionati cercano sempre di gettare la loro esca dove pensano di trovare delle potenziali vittime e ora che tutto il mondo utilizza Internet per cercare casa hanno focalizzato le loro strategie criminali proprio su questo mezzo

Il modus operandi di questi truffatori che cercano di raggirare i clienti dei portali immobiliari è sempre lo stesso: il presunto proprietario dice di trovarsi all’estero e di non poter mostrare l’appartamento, poi richiede il pagamento del primo canone di locazione più uno o due mesi di deposito promettendo di inviare le chiavi (che l’inquilino non riceverà mai)

A quel punto, una volta ricevuto il denaro, interrompe ogni comunicazione e inizia a pensare alle prossime vittime. Per non cadere nella rete di queste persone, ecco 5 utili consigli che aiutano a distinguere una buona offerta da una truffa

1. Prezzi troppo convenienti: se siete alla ricerca di una casa in una determinata zona e trovate un annuncio che propone un affitto ben al di sotto del valore di mercato, fate attenzione. E non fidatevi se vi viene offerta una casa grande e ristrutturata a un prezzo che non viene proposto neppure per un monolocale in un quartiere poco ambito. Le occasioni ci sono, i miracoli no.

2. L’inserzionista chiede di essere contattato solo per posta elettronica: il telefono è lo strumento più diretto ed efficace per contattare il proprietario di un appartamento in affitto. La posta elettronica va bene, ma è meno veloce. E’ raro che un proprietario non lasci il proprio recapito telefonico, tuttavia questo fatto da solo non vuol dire che l’annuncio sia per forza una truffa. Bisogna solamente prestare maggiore attenzione

3. Il proprietario non vuole incontrarvi di persona: le scuse possono essere molteplici, da un familiare in ospedale a un viaggio all’estero. Raramente il proprietario di una casa o una persona di sua fiducia preferisce non incontrare il potenziale inquilino

4. Viene chiesto denaro in anticipo: bisogna essere sospettosi quando qualcuno che non si è mai incontrato e con cui non si è mai parlato chiede di effettuare un pagamento anticipato. Bisogna sempre visitare l’immobile e verificare di essere in contatto con il legittimo proprietario prima di firmare qualsiasi tipo di contratto o anticipare il denaro

5. Errori ortografici o incoerenze nel linguaggio: i criminali che compiono questo tipo di truffe utilizzano i traduttori presenti sul web per scrivere il loro messaggio in lingue diverse e utilizzarlo nei portali immobiliari dei diversi Paesi. Bisogna sospettare quando ci si trova di fronte a un annuncio che presenta troppi errori ortografici e troppe incoerenze

Versione AMPVersione Classica

Fonte: idealista.it

Condividi sui Social: